Uroflussimetria (UFM) e valutazione del Residuo Post-Minzionale (RPM)

 

A cosa serve la Uroflussimetria con Valutazione del Residuo Post-Minzionale

  • esame fondamentale e di primo livello per lo studio delle basse vie urinarie 

  • Permette di indagare eventuale presenza di ostruzione delle basse vie urinarie

  • Per la diagnosi o esclusione

In cosa consiste la Uroflussimetria con Valutazione del Residuo Post-Minzionale

  • Esame semplice, non invasivo ed indolore

  • Consiste nell'urinare in uno speciale contenitore connesso con un sensore capace di rilevare

    • Morfologia della minzioane (curva del mitto urinario)

    • Indici  (massimo e medio)​ e tempi di flusso

    • Volume svuotato

  • Deve essere sempre completato ​con una ecografia addominale atta a valutare il Residuo Post-Minzionale

Preparazione alla Uroflussimetria 

  • Recarsi all'orario dell'esame a vescica piena con buon stimolo minzionale

  • Quanto bere:

    • Non è prevista una quantità fissa di liquidi da introdurre: questa può variare da paziente a paziente e dalla stagione in cui si esegue l'esame (temperatura esterna)

    • Importare rimanere idratati tutto il giorno. Se così è stato, 500ml di acqua permetteranno di ottenere un buon riempimento vescicale e questo in circa 30 minuti. In caso contrario, sarà necessario attendere molto di più ed introdurre molti più liquidi con un attesa anche di 60 minuti prima di ottenere un buon riempimento